Raccolta firme abrogazione finanziamento ai partiti

Giovedì 3 maggio l’Italia dei Valori raccoglie le firme per la proposta di legge d’iniziativa popolare volta a cancellare il finanziamento pubblico ai partiti mascherato da rimborso elettorale. Come in tutte le piazze d’Italia, anche a Crema, città al voto di maggio, i cittadini troveranno il nostro gazebo per firmare e fermare, una volta per tutte, lo “spreco immorale di soldi pubblici”. Come affermato dal leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, annunciando l’Open Day della campagna del partito ‘Giù le mani dal sacco’: “Eliminare il finanziamento pubblico ai partiti è l’unico modo per ristabilire la sovranità popolare tradita dopo il referendum del ‘93 e combattere alla radice la corruzione e il degrado che stanno affondando il Paese. Dalle parole bisogna passare ai fatti,la politica deve smetterla di continuare a far finta di niente, a voltarsi dall’altra parte e a essere distante dalle esigenze reali dei cittadini. Serve una scossa, un segnale di cambiamento. E’ per questo che da tempo abbiamo depositato in Cassazione un referendum per abrogare l’attuale legge sul finanziamento e una legge di iniziativa popolare che va nella stessa direzione”. Sabato a Crema al gazebo saranno inoltre presenti i candidati alle elezioni amministrative, che saranno a disposizione per rispondere alle domande dei cittadini; chiederemo loro di firmare la nostra proposta di legge d’iniziativa popolare per eliminare finalmente il finanziamento pubblico dei partiti. Tutti insieme possiamo evitare che la ‘vecchia politica’ vinca ancora, continuando a sfregiare la volontà degli italiani. L’elenco completo dei punti raccolta firme è consultabile sul sito www.italiadeivalori.it.

Posted in News, Personaggi, Politica, rassegna stampa | Tagged , , , , , , , | 1 Comment

Se Roma è ladrona l’altra squadra lo è di più

Che l’Italia stia affondando è un dato di fatto, basta leggere i giornali. Tutti ne discutono, ma non di sabato e di domenica. Se di venere non ci si sposa e non si parte, di sabato non si parla di crisi, è tabù; di domenica invece è vietato, “va tutto bene, c’è la Champion”. Termini come spread, disoccupazione, stipendi, posti di lavoro, crisi, non ci fanno più paura e ci passano davanti come le stagioni. Non ci arrabbiamo più, non ci interessano; è sabato e poi verrà la domenica. L’orgasmo della mente ora è “il goal che non ci hanno dato”, è “i ladroni dell’altra squadra”. Meglio di qualunque droga, per distrarre le menti sature di brutti pensieri legati alla fine del mese; senza vergogna si intasano Facebook ed i social network del pensiero calcistico anti-crisi, ma solo sabato e domenica. Domani è un altro giorno e la crisi tornerà a fare paura, con le cifre a tanti zeri, gli economisti in tv e qualche raro bestemmiatore a ricordare che il goal ce lo hanno rubato, ve lo hanno regalato, han fatto bene a non darvelo e che l’arbitro è, inconsapevolmente, un cornuto. Si torna alla normalità, in un pollaio dove le galline hanno starnazzato liberamente per un po’, e poi se ne tornano in silenzio nelle gabbie; poichè se Roma è ladrona, l’altra squadra lo è di più. Con buona pace dei disoccupati.

Posted in Cronaca, Italia, News, Politica, Sport, Televisione | Tagged , , | Leave a comment

Lo spam firmato Silvio Berlusconi

Non vi è fine alla fantasia degli spammer. Dopo il viagra e le sue sorelle minori, dopo presunte foto e video porno dell’attricetta di turno, passando per improbabili vincite a lotterie nazionali inglesi ed americane, senza dimenticare l’eredità dello sconosciuto “zio d’oltre Oceano”, per l’incasso della quale era necessario anticipare (almeno) le spese, le nuove mail di spam sono firmate “Silvio Berlusconi”, con tanto di indirizzo e-mail credibile. Il “nostro” ex-Premier (così si definisce nella firma del messaggio) ci invita a partecipare al risanamento del Paese e dell’Europa e lo fa informandoci che il “cittadino con carta di credito” sarà oggetto di un prelevamento forzoso di euro 122.87, somma che sarà restituita con un tasso di interesse del 1,2% dopo la manovra. Non bisogna nemmeno rispondere alla mail di “Silvio”, poiché il prelievo sarà fatto comunque (grazie almeno per averci avvisato). Felice di aver salvato l’economia del Paese ed evitato la cacciata dall’Europa, possiamo (quanta grazia) scaricare la ricevuta di prelievo dell’operazione. Grazie Silvio, avere la ricevuta ci fa sentire meno evasore, meno parassita. Per scaricare il documento bisogna cliccare un link presente nella mail, che porta ad una strana pagina creata ad hoc per rubare i dati della carta di credito dell’ignaro “contribuente” salvatore della Patria. Caro “ex-Premier”, ancora grazie per avermi scritto che “Lo stato Italiano, come molti dei suoi interni comuni, sta fallendo, oramai non possiamo fare niente per fermare la, ”inarrestabile ” decrescita e come conseguenza l’uscita dalla comunita Europea del nostro paese”, se però non mettevi (passatemi l’ironia che la mail di spam merita) le mani nelle nostre tasche era meglio. Ti faccio, però, una domanda, “cosa sono gli interni comuni?”.
Allego la scansione della mail arrivata, tanto per farci due risate.

La mail arrivatami alcuni giorni fa

Posted in News, Personaggi, Politica, Tecnologia | Tagged , , , | Leave a comment

Tempo di “crisi” anche per lorsignori. Aumentato anche il caffè

Riporto dal sito ansa.it.

E’ oramai dello scorso anno la notizia dei tagli agli stipendi dei parlamentari, era previsto un ridimensionamento dei vitalizi e dei benefici, eppure i dettagli di questa “stangata” ancora non sono stati diffusi.
Per ora l’unica notizia che arriva dalla camera riguarda l’aumento del caffè al bar della buvette di Montecitorio. Dal 10 gennaio i deputati troveranno la tazzina di caffè più cara di dieci centesimi: l’espresso, che prima costava settanta centesimi, ora costa ottanta, il cappuccino passa da un euro a un euro e dieci centesimi, il cornetto da ottanta a novanta centesimi. Aumenta anche la rosetta farcita di mozzarella e prosciutto passa da 2,50 a 3 euro, il tramezzino da 2 a 2,50 euro, i supplì, che costavano 1 euro, arrivano a un euro e trenta e infine la pizzetta rossa che passa da un 1,50 a 2,50 euro.

Fin qui la notizia, come riportata dal sito ansa. Ci dobbiamo aspettare una rivolta della casta per questi “ingiustificati” aumenti, o tutto sarà risolto con una “legge al bisogno”?

Posted in Cronaca, News, Politica | Tagged , , , , | Leave a comment

Santa Lucia, Natale e la corsa ai regali

Anche quest’anno ci stiamo avvicinando alla Santa Lucia ed al Natale. Da qualche giorno è cominciata la frenetica corsa ai regali. “Cosa gli piacerà?”, “questo ce l’avrà già”, “spero non mi regalino la solita cravatta”… sono le frasi tipiche di questi periodi. Il dilemma del regalo giusto e la paura di ricevere qualcosa di poco gradito (senza, ahimè, far notare che non piace) è cosa comune a Natale ed, in misura minore, a Santa Lucia. Cosa fare allora? La soluzione è nel “regalo giusto”, scelto in base alle aspirazioni scolastiche, professionali e sportive del destinatario oppure alla sua professione. Sicuramente un viaggio è una cosa gradita. Seguono gli occhiali che, da vista diventano indispensabili, ma da sole sono un bellissimo oggetto da indossare per un tocco di classe al nostro look. Non dimentichiamoci l’abbigliamento; il vestito, infatti, è il nostro biglietto da visita, quindi indossiamo sempre capi belli e comodi. Molto gettonato è, senza dubbio, il mondo dell’elettronica; il regalo hi-tech è sempre gradito, soprattutto computer e cellulari, oggetti ormai inseparabili per chiunque. Se si hanno amici o conoscenti in procinto di sposarsi o metter su casa e famiglia ci vuole il regalo giusto, ad esempio un oggetto per la casa, un mobile, per i grandi e per i più piccoli. Per gli amanti degli sport, dalla semplice corsetta, a quelli più estremi, la scelta di cosa farsi regalare (spesso scegliersi da se il regalo è la cosa migliore, anche se “rovina” l’effetto sorpresa) è più facile. Costruirsi una bella ed attrezzata palestra in casa può essere una bella idea, quindi perchè non distribuire ad amici, conoscenti e parenti la lista di quello che si vorrebbe ricevere? Infine non può mancare il regalo per il nostro amico animale domestico. Perchè non rifargli il guardaroba o regalargli quel giocattolo che lo farà divertire molto? Anche in questo la scelta è molto vasta. Come avrete letto, di scelta ce n’è molta, bisogna sbizzarrirsi con la fantasia con un occhio al portafogli e con la scelta giusta. Credo sia mortificante ricevere un qualcosa di poco gradito o che già abbiamo (o addirittura il “doppio regalo”), ma lo è altrettanto, dall’altra parte, notare che il nostro sforzo per un regalo originale non ha sortito l’effetto desiderato. Quindi scegliamo con cura e con buon gusto, dando un’occhiata a quanti più cataloghi, vetrine e negozi possibile. Anche questo è il bello del Natale.

Posted in Moda, Musica, News, SHOP, Sport, Tecnologia | Tagged , , , | Leave a comment

Germania: La Ferrero modifichi etichetta della Nutella

Un Tribunale tedesco ha chiesto alla Ferrero di modificare l’etichetta della popolare crema di cacao e nocciole, la Nutella appunto, poiché considerata fuorviante. Secondo l’alta Corte regionale di Francoforte il testo farebbe credere che la Nutella contenga più vitamine e meno grassi di quelli che in realtà contiene. L’azienda ha annunciato che ricorrerà in appello contro la sentenza.

Posted in News | Tagged , , , | Leave a comment